La scuola inclusiva è quella che vuole e sa accogliere

Nell’ambito del progetto europeo Horizon Europe Let’s Care www.letscareproject.eu e all’interno del coordinamento nazionale delle scuole senza voto, la rete di scuole permanente Polo Europeo della Conoscenza – I.C. Bosco Chiesanuova con le formatrici Dott.ssa Marina D’Aniello e Dott.ssa Elisabetta Brenzoni, propone un ciclo di incontri online gratuiti con pubblicazione della registrazione nei giorni seguenti sul tema “La scuola inclusiva è quella che vuole e sa accogliere”.

Premessa

Il Neurosviluppo è quel complesso processo di crescita che, dal concepimento, conduce ad un armonico sviluppo emotivo, motorio, cognitivo e sociale nella giovane età adulta, attraverso l’intreccio continuo di componenti genetiche, neurobiologiche e ambientali specifiche per ogni età.
Molto si può fare per promuovere il Neurosviluppo in tutti i bambini e gli adolescenti e sostenere una crescita armonica e serena, così anche intervenire quando compaiono difficoltà e disturbi.
I disturbi del Neurosviluppo sono aumentati negli ultimi anni, ma sono ancora poco conosciuti dalla maggior parte delle persone. Possono comparire fin dai primi anni di vita, come per l’autismo, i disturbi del linguaggio e dell’apprendimento, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività e l’epilessia.
Sia la promozione del Neurosviluppo sia gli interventi per la sua cura sono ad oggi grandemente trascurati e non ricevono le risposte di cui avrebbero bisogno.

Finalità del corso

Supportare i docenti e i genitori nel trovare gli strumenti più adatti in base al singolo individuo.
I primi mediatori sono i genitori e questo progetto crede fortemente nella loro forza e nell’equipe multidisciplinare. Per questo motivo dedichiamo un corso dove confrontarsi con genitori e professionisti.
Vogliamo che ciascuno si riconosca attivo e partecipe del loro processo di crescita.

Contenuti

Il corso è suddiviso in 2 incontri che trattano i seguenti argomenti:
• Teacher training: un percorso psico-educativo e formativo rivolto agli insegnanti e lo scopo è quello di condividere conoscenze, strategie e tecniche educative specifiche che possano applicare nel loro lavoro quotidiano con lo studente.
– Modalità per consolidare le routine giornaliere (es. role playing).
– Strategie per favorire la partecipazione alle attività di gruppo.
– Strategie per promuovere lo sviluppo della comunicazione intenzionale.
– Potenziare lo sviluppo delle autonomie personali e sociali.
• Parent training: ha come scopo quello di sostenere la coppia genitoriale nella gestione degli aspetti comportamentali del bambino. L’obiettivo è quello di renderli agenti di cambiamento nella vita dei loro figli e nelle loro abitudini comportamentali e riconoscere e sfruttare le risorse del bambino.
– Stile di parenting: positivo e negativo.
– La REBT (Rational Emotive Behavior Therapy) e i quattro principali stili genitoriali.
– Punti di forza e debolezza per sviluppare una resilienza familiare.
– Parent training individuale o di gruppo (es. role playing).
– Obiettivi del Parent Training.

Formatrici

Le Dott.sse Marina D’Aniello ed Elisabetta Brenzoni sono due psicopedagogiste ed insegnanti, lavorano sia al Centro Diagnosi Cura e Ricerca per l’autismo AULSS 9 Scaligera sia per le istituzioni scolastiche, collaborano con lo sportello autismo e disturbi del neurosviluppo.

Dott.ssa Marina D'Aniello

Dott.ssa Elisabetta Brenzoni

Date:

Il link per accedere agli incontri online verrà inviato agli iscritti per mail

9 febbraio 2024 dalle 17:00 alle 19:00- per i DOCENTI

16 febbraio 2024 dalle 17:00 alle 19:00 – per i DOCENTI

6 marzo 2024 dalle 17:30 alle 19:30 – per i GENITORI

13 marzo 2024 dalle 17:30 alle 19:30 – per i GENITORI

Discover more from Let's Care project's HUB

Subscribe now to keep reading and get access to the full archive.

Continue reading

Scroll to Top