Unisciti alle communities europee del progetto Horizon Europe let’s care per cambiare la scuola

Carissimi colleghi, 

La nostra rete nel progetto Horizon Europe Let’s Care ha creato della communities europee di insegnanti per discussione scambi buone prassi su tematiche di altissimo interesse per la scuola.

Da queste communities saranno poi scelte le scuole che potranno lavorare con noi per abbattere i problemi che portano gli alunni a scarsi rendimenti scolastici ed abbandono di ogni forma di scolarizzazione.

Forse non riusciremo a risolvere le decine dei problemi che affliggono la scuola italiana e quelle europee, ma vogliamo produrre della documentazione di altissimo impatto che ricerchi tutte le possibili cause di questi fattori. Non vi  è una fascia d’età degli alunni si parte dai 3 anni fino all’università.

Chiunque volesse entrarvi può farlo liberamente. La lingua di comunicazione può anche essere la lingua italiana, Viber ha un tool di traduzione automatica, ma tendenzialmente anche un basso livello di Inglese va benissimo per parteciparvi.

Vi chiedo pertanto di compilare il form di adesione alle community. Poi voi sarà mandato il link per entrare nelle communities scelte. 

Grazie

Ecco la lista delle communities id scambio di buone prassi e condivisione europee:

In Inglese

Communities of interests within the let’s care Community of Schools We aims to create some communities of interests on specific topics that will become spaces for discussion, exchange of good practices, mutual training and educational expertise areas with the teachers from all europe. These thematic communities will engage teachers on the topics that are more directly connected with their reality, and the proejct’s outcomes, enhancing the level of their participation in the Let’s care Safe Education strategies.

The tematic communities proposed are:

1) (Neuro-psycho)Pedagogy for the student’s well-being and learning competencies (JEXT)

A space of discussion with material about the students needs, their rights , and how to improve the learning motivations and competencies
2) Environment for learning // learning for the environment (give a voice to the nature) ( who)

3) Coding, robotics and game-based learning for inclusive peer to peer education pedagogy  4) Bridging school and families: strategies of proper and effective communication

5) Internal school relationships, communication and level of structural organisation (teacher-teacher; teacher-director; bureaucracy…)  6) Focus on the learning process: School without marks

7) Focus on vulnerable groups: ethnic minorities, refugees, migrants and inclusion

In Italiano

Le comunità di interessi all’interno della Comunità delle Scuole Let’s Care. Il nostro obiettivo è creare comunità di interessi su argomenti specifici che diventeranno spazi di discussione, scambio di buone pratiche, formazione reciproca e aree di competenza educativa con gli insegnanti di tutta Europa. Queste comunità tematiche coinvolgeranno gli insegnanti sugli argomenti più direttamente connessi alla loro realtà e ai risultati del progetto, migliorando il livello della loro partecipazione alle strategie Let’s care Safe Education.

Le comunità tematiche proposte sono:
1) (Neuro-psico)Pedagogia per il benessere e le competenze di apprendimento dello studente
Uno spazio di discussione con materiale sui bisogni degli studenti, sui loro diritti e su come migliorare le motivazioni e le competenze di apprendimento
2) Ambiente per l’apprendimento // imparare per l’ambiente (dare voce alla natura)
3) Coding, robotica e apprendimento basato sul gioco per una pedagogia inclusiva dell’educazione peer to peer
4) Ponte scuola e famiglia: strategie di comunicazione corretta ed efficace
5) Rapporti interni alla scuola, comunicazione e livello di organizzazione strutturale (docente-docente; docente-direttore o dirigente scolastico; burocrazia…)
6) Focus sul processo di apprendimento: Scuola senza voti
7) Focus sui gruppi vulnerabili: minoranze etniche, rifugiati, migranti e inclusione

Discover more from Let's Care project's HUB

Subscribe now to keep reading and get access to the full archive.

Continue reading

Scroll to Top